Crea sito

Archive for agosto, 2012

  • Corso I Disturbi del Comportamento Alimentare: diagnosi, trattamento e prevenzione

    Date: 2012.08.30 | Category: Corsi di Formazione | Response: 0

    Dott.ssa Manuela Scala – Psicologa
    Via G. Marconi, 275 – Trapani
    www.alimente.it – [email protected]

    A chi è rivolto:

    il corso è rivolto a psicologi e laureandi in psicologia.

    Obiettivi Formativi:
    – Fornire le conoscenze teorico/pratiche necessarie per un’accurata definizione diagnostica dei Disturbi del Comportamento Alimentare
    – Fornire le basi per identificare il percorso terapeutico appropriato alla gestione dei Disturbi del Comportamento Alimentare
    – Definire i principali fattori di rischio e di protezione legati ai Disturbi del Comportamento Alimentare

    Programma del corso:
    MODULO 1. I Disturbi del Comportamento alimentare: definizione e caratteristiche
    1. I DCA
    2. Caratteristiche cliniche generali
    3. Cause o fattori di rischio?
    4. Le conseguenze dei DCA
    4.1 Gli effetti del vomito auto-indotto e del consumo di lassativi
    4.2 Gli effetti della malnutrizione
    5. Anoressia Nervosa
    6. Bulimia Nervosa
    7. Disturbo da Alimentazione Incontrollata

    MODULO 2. Disturbi del Comportamento Alimentare: la valutazione del paziente
    1. La diagnosi dell’Anoressia Nervosa
    1.1 Diagnosi differenziale
    2. La diagnosi della Bulimia Nervosa
    2.1 Diagnosi differenziale
    3. La diagnosi del BED
    3.1 Diagnosi differenziale
    4. Alcuni test utili per la diagnosi
    4.1 Eating Attitude Test-26
    4.2 Binge Eating Trigger Questionnaire
    4.3 I test per misurare i check del corpo
    Appendice

    MODULO 3. Immagine corporea e ruolo della società
    1. L’immagine corporea nei DCA
    2. Apparenza fisica e immagine corporea
    3. I significati simbolici del cibo
    4. I siti web pro-anoressia
    4.1 Chi è Ana?
    4.2 Il credo di Ana
    4.3 10 comandamenti
    4.4 Motivi per non mangiare
    4.5 Trucchi
    4.6 Come non destare sospetti
    5. Il ruolo dei mass media
    6. Il ruolo della famiglia

    MODULO 4. Presentazione di cinque casi clinici con esercitazione (solo per chi vuole ricevere l’attestato di partecipazione)

    MODULO 5. Meccanismi di mantenimento dei DCA
    1. Fattori di rischio
    2. Fattori precipitanti
    3. Fattori perpetuanti
    4. I comportamenti di compenso
    5. Fattori culturali
    6. Differenze fra alimentazione disturbata e alimentazione normale
    7. Il perfezionismo
    7.1 Come si diventa perfezionisti?
    7.2 Il perfezionismo nel DCA
    8. Potenziali meccanismi di mantenimento determinati dai check del corpo

    MODULO 6. Le terapie più efficaci
    1. Quale terapia?
    2. Anoressia Nervosa: qual è la terapia più efficace?
    2.1 Terapia cognitivo-comportamentale
    2.2 Terapia psicodinamica
    2.3 Terapia familiare
    2.4 Farmacoterapia
    2.5 Ospedalizzazione
    3. Come orientarsi nella scelta del trattamento
    4. Bulimia Nervosa: qual è la terapia più efficace?
    5. Disturbo da Alimentazione Incontrollata: qual è la terapia più efficace?
    6. Un approccio multidisciplinare ai DCA
    7. La prevenzione
    7.1 Le fasi di un progetto di prevenzione dei DCA e dell’obesità
    7.2 Gli obiettivi di un progetto di prevenzione dei DCA e dell’obesità
    8. I disturbi alimentari: prevenzione e trattamento
    8.1 Il medico di famiglia
    8.2 Il nutrizionista
    8.3 Lo psicologo
    8.4 Lo psichiatra
    8.5 L’orientatore familiare

    Metodologia Didattica:
    Il corso di formazione si svolge online. Il materiale è costituito da 6 moduli in .pdf e dal test finale (solo per chi desidera attestato di partecipazione), che verranno inviati per e-mail  cadenza settimanale. Il corso può essere frequentato in ogni momento dell’anno.

    Attestato finale:
    Chi desidera l’attestato di partecipazione al corso dovrà sostenere la prova intermedia (analisi e discussione di un caso clinico) e quella finale (un test a risposta aperta o multipla). In questo caso, all’atto dell’iscrizione deve indicare l’eventuale titolo da far precedere al nome e cognome nell’attestato.

    Docente del corso: dott.ssa Manuela Scala, psicologa, orientatrice familiare e conduttrice di Training Autogeno.

    Costo del corso: 150 euro.
    COSTO PROMOZIONALE: 250 euro (invece che 350 euro) per chi decide di usufruire del pacchetto:
    Corso 1 I DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE: DIAGNOSI, TRATTAMENTO E PREVENZIONE
    +
    Corso 2 TRAINING AUTOGENO E DISTURBI ALIMENTARI

    Modalità di pagamento:
    – Versamento su carta postepay effettuato con i dati del corsista da qualunque ricevitoria autorizzata o dalla posta
    – Bonifico bancario, solo se da conto intestato a nome del corsista

    Iscrizione:
    È possibile presentare la domanda di iscrizione, tramite apposito modulo
    – via e-mail, allegando il modulo compilato, all’indirizzo [email protected]
    – via posta prioritaria all’indirizzo: Studio professionale dott.ssa Manuela Scala, via G. Marconi, 275 – 91016 Erice (TP)
    Il modulo per l’iscrizione deve essere richiesto alla Dott.ssa Scala.

    Per informazioni:
    Cell: 340 8676986
    e-mail: [email protected]
    web: www.psicologatrapani.it

  • Guida pratica all’EDS per Psicologi

    Date: 2012.08.27 | Category: Corsi di Formazione | Response: 0

    Studio “AliMente”
    Dott.ssa Manuela Scala – Psicologa
    www.alimente.it – www.esamedistatopsicologia.it – www.psicologatrapani.it
    [email protected]

    L’obiettivo della Guida pratica all’EDS è di fornire uno strumento per organizzare il materiale da studiare per l’Esame di Abilitazione alla professione di Psicologo, in modo funzionale e ragionato.
    La nostra Guida pratica all’EDS fornisce una preparazione approfondita su:
    – Psicologia generale
    – Psicologia sociale
    – Sviluppo ed educazione
    – Metodologia e testistica
    – Professione e deontologia
    – Autori e teorie.
    Gli aspetti pratici che caratterizzano la nostra Guida prendono avvio con la metodologia di impostazione della Prima Prova:
    – Come svolgere la prima prova
    – Tipologie di traccia e schemi di svolgimento
    – 37 temi svolti su molteplici tematiche
    – Tracce uscite negli anni precedenti.
    Inoltre, la nostra Guida approfondisce la stesura del progetto, spiegando passo dopo passo la migliore strategia per impostarlo al meglio. Fornisce inoltre un’ampia gamma di progetti già svolti, riguardanti molteplici argomenti psicologici, sociali, scolastici e clinici.
    Altro aspetto affrontato nella Guida è lo svolgimento del caso clinico, in particolare sono sviluppati i seguenti punti:
    1. Come impostare il caso clinico
    – Come iniziare il compito
    – Come fare l’inquadramento diagnostico
    – Alberi decisionali per la diagnosi differenziale
    – Quali aree approfondire
    – Quali test utilizzare
    – Quali interventi proporre
    – Esempi di tracce per esercitarsi nell’analisi del caso.
    2. Asse I DSM-IV: Disturbi con criteri diagnostici e diagnosi differenziale
    3. Disturbi dell’Infanzia e dell’Adolescenza: inquadramento diagnostico e diagnosi
    differenziale.
    Nella Guida sono anche presenti 26 esempi di casi clinici, riguardanti differenti disturbi e problematiche psicologiche e sociali.
    Infine, per la preparazione alla Prova Orale sono approfonditi i seguenti aspetti:
    – Codice deontologico
    – Professione di Psicologo e legge 56/89
    – Come impostare la relazione di tirocinio
    – Le domande più frequenti alla prova orale

    La Guida pratica all’EDS è costituita da 4 moduli:
    MODULO 1
    – Parte teorica costituita da un manuale digitale di 147 pagine
    – Parte pratica: elementi essenziali del tema; i tipi di traccia e i modi di svolgimento; errori
    da evitare e consigli strategici
    – Tracce precedenti
    – 37 temi svolti.

    ARGOMENTI DEI TEMI SVOLTI:
    • Memoria e apprendimento
    • Lo sviluppo della memoria
    • La personalità
    • Lo sviluppo della personalità
    • L’apprendimento
    • Imparare ad apprendere
    • Le emozioni
    • Lo sviluppo delle emozioni
    • A che cosa serve la psicologia
    • L’adolescenza
    • Differenze e punti in comune del metodo psicodinamico, cognitivo-comportamentale e
    sistemico-relazionale
    • Fattori affettivi e cognitivi nel cambiamento psicologico
    • Il giovane adulto
    • I modelli teorici della psicologia
    • I modelli mentali
    • Gli esperimenti di Schachter e Singer; Gli esperimenti di Milgram sull’obbedienza
    all’autorità
    • Il pensiero
    • La cognizione sociale
    • La comunicazione e il linguaggio
    • La motivazione
    • La percezione
    • La teoria della mente
    • L’attenzione
    • L’intelligenza
    • Lo sviluppo socio-cognitivo
    • L’osservazione in psicologia
    • Metodo sperimentale e metodo clinico a confronto
    • Modelli e teorie della psicologia
    • Punti di forza e di debolezza della psicologia come scienza
    • Teorie dei gruppi e relativo esperimento
    • Teorie dello sviluppo
    • I test psicologici
    • Tecniche per la raccolta dei dati in psicologia
    • Il processo di ricerca in psicologia
    • Il processo diagnostico
    • Il colloquio clinico
    • I metodi di ricerca in ambito psicologico

    MODULO 2
    – Parte teorica costituita da un manuale digitale di 89 pagine
    – Come strutturare il progetto
    – Tracce precedenti per esercitarsi nell’impostazione del progetto
    – Progetti svolti.

    ARGOMENTI TRATTATI NEI PROGETTI SVOLTI:
    • Bullismo
    • Dispersione scolastica
    • Disturbi Specifici dell’Apprendimento
    • Educare alla relazione
    • Educazione alimentare
    • Educazione sessuale
    • Sostegno psicologico
    • Integrazione culturale
    • Desiderabilità sociale
    • Migliorare il clima in classe
    • Aumentare la qualità della vita scolastica
    • Orientamento al lavoro
    • Pet-therapy
    • Disturbi del comportamento alimentare
    • Psicomotricità
    • Sportello di ascolto psicologico
    • Sostegno alle categorie svantaggiate

    MODULO 3
    – Parte teorica costituita da un manuale di 49 pagine
    – DSM-IV TR in formato multimediale
    – Come impostare il caso clinico per l’adulto
    – Come impostare il caso clinico per infanzia e adolescenza
    – Il caso organizzativo: analisi organizzativa, selezione e valutazione del personale
    – Tracce per esercitarsi nella discussione del caso
    – Casi clinici svolti.

    ARGOMENTI DEGLI ESEMPI DI CASI CLINICI:
    • Ansia da esame
    • Attacchi di panico e disturbi d’ansia
    • Bulimia
    • Ritardo mentale
    • Anoressia
    • Delirium
    • Demenza
    • Depressione
    • Dipendenza
    • Dismorfofobia
    • Disturbi d’ansia
    • Disturbi del comportamento alimentare
    • Disturbi di personalità
    • Disturbo fonologico
    • Epilessia
    • Problematiche familiari
    • Disturbo ossessivo-compulsivo
    • Fobie
    • Problematiche adolescenziali
    • Interdizione
    • Problemi di coppia
    • Sindrome di Asperger
    • Delirio

    MODULO 4
    – Riferimenti legislativi e codice deontologico
    – Domande frequenti alla prova orale
    – Come impostare la relazione di tirocinio.

    Per maggiori info
    web: www.alimente.it    –   www.psicologatrapani.it
    e-mail: [email protected]
    cell Dott.ssa Scala: 340 8676986

Pagine

Archivi

Categorie

Blogroll